Life Cycle prima di tutto!

Chi segue da più tempo questo blog sa che la nostra passione per l’utilizzo della metodologia Life Cycle è seconda soltanto a quella per l’innovazione stimolata dalla Green Economy. Alcuni articoli che pubblichiamo confermano l’utilità dell’approccio Ciclo di Vita quando si tratta di comprendere la giusta strada da prendere per migliorare la sostenibilità dei nostri prodotti e consumi. Guardiamo ad esempio al packaging. Un recente studio ci dimostra come molto sia stato fatto negli ultimi anni per ridurre la quantità di materiale utilizzato per gli imballi e come ci siano davanti ancora notevoli opportunità di miglioramento, cioè di ulteriori risparmi di materiali. Ma di seguito, nella sezione degli Approfondimenti, un’altra ricerca giunge ad un risultato che contraddice il precedente. Attenti a non ridurre troppo la quantità di materiale, altrimenti l’imballo non svolgerà più la sua funzione di protezione e i danneggiamenti conseguenti risulteranno uno spreco ancora superiore al vantaggio del packaging risparmiato; anche per l’ambiente. Di fronte a queste che sembrano apparenti contraddizioni dei processi in atto (e forse lo sono: è possibile che in alcuni casi ci si sia spinti troppo in là), l’approccio migliore è quello di utilizzare la metodologia del Ciclo di Vita che tiene in conto tutte le fasi che riguardano la produzione ed il consumo e tutte le diverse categorie di impatto ambientale. E la nostra convinzione (non solo la nostra ovviamente) viene confermata anche dalla previsione di un significativo incremento nei prossimi anni della domanda di software per il Life Cycle Assessment. Bene così. Da leggere con attenzione anche il riferimento all’altra ricerca di Cone che riguarda il tema del green marketing. Anche qui risultati in parte contraddittori. Da una parte sembra che i consumatori possano essere facilmente fuorviati da affermazioni pubblicitarie come “eco-friendly”, dall’altra però preferiscono le rassicurazioni delle etichette ambientali di parte terza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...