IL Life Cycle Assesment entra nelle regole per i reporting ambientali

Dieci aziende internazionali di primo piano sono entrate a far parte del Consorzio promosso dal Global Reporting Institute (GRI) per promuovere l’avanzamento  del sistema di regole  per la realizzazione dei reporting aziendali riguardanti la sostenibilità. La definizione dei nuovi standard è prevista per il 2013.

IL  GRI (www.globalreporting.org)
è un network internazionale composto da associazioni, agenzie e professionisti
pubblici e privati  interessati alla diffusione di regole condivise per tracciare e comunicare le performance aziendali non finanziarie; le sue guidalines sono al momento quelle più
utilizzate e riconosciute a livello internazionale .  Il Global G4 consortium è composto da:
Alcoa, Enel, GE, Goldman Sachs, Natura, Shell, Deloitte, Ernest Young, KPMG e
PriceWaterhouse. Gli obiettivi ufficiali del nuovo progetto sono molteplici
come  rendere i report più economici e facili e promuovere la armonizzazione con le linee guida di altri organismi internazionali come l’Onu o l’Ocse . Ma altre ricadute operative sono attese dai partecipanti al consorzio. Come  la valorizzazione dei dati ottenuti attraverso il Life Cycle Assesment che vengono considerati  fondamentali  per valutare correttamente pregi e difetti ambientali di prodotti e servizi. Le aziende di produzione sono inoltre interessate a vedere l’affermazione del nuovo standard per semplificare ed
omogeneizzare le richieste di questionari ambientali provenienti da loro clienti (vedi le aziende di distribuzione). Infine l’obiettivo è di rendere i reporting  facili da verificare per le terze parti. Per ora questa attività di verifica indipendente è ancora troppo bassa (negli Stati Uniti solo circa il 10% nel 2010). Si tratta in realtà del quarto  aggiornamento del  sistema del GRI  per tener conto delle evoluzioni nel campo della sostenibilità aziendale.

Visita il nostro sito: www.greenactions.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Imballi - Packaging e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...