Risparmio e conservazione dell’acqua: obiettivi e dilemmi di Pepsi Cola

Pepsi Cola, nota multinazionale delle bevande, ha recentemente annunciato di essere in anticipo sull’ obiettivo di tagliare i consumi di acqua del 20% fra il 2006 e il 2015. Nel 2011 ha già superato la quota del 19%. L’ulteriore miglioramento di questi risultati si baserà ora su di una strategia focalizzata alle esigenze dei singoli paesi dove operano le sue unità di produzione. Secondo il management della multinanzionale l’obiettivo globale della riduzione del 20% era particolarmente motivante nella fase di avvio mentre ora è necessario prendere in considerazione le diverse situazioni in termini di disponibilità di acqua dei paesi dove sono localizzate le sue aziende di produzione: Stati Uniti, Cina, India, Messico e Gran Bretagna. Pepsi Co ha avviato una intensa collaborazione con l’organizzazione no profit Nature Conservancy ed avviato una serie di programmi coinvolgendo le comunità locali che riguardano il risparmio e la conservazione dell’acqua. Anche l’innovazione tecnologica può fare la sua parte. E’ in corso una partnership con General Electric per l’utilizzo di una tecnologia che sembra promettere, nei test realizzati, risultati eccellenti per riutilizzare l’acqua altrimenti sprecata dai processi industriali (si parla di un risparmio del 95% ) . Pepsi Co utilizza annualmente 106 miliardi di tonnellate di acqua e gli effetti di questi risparmi potrebbero essere particolarmente importanti. Nonostante i risultati ottenuti e quelli raggiungibili la multinazionale sta prendendo in considerazione anche l’eventualità di spostare le sue unità di produzione dalle zone dove la scarsità di acqua presente e futura risulta particolarmente evidente, lasciando quindi la preziosa risorsa agli utilizzi più immediatamente utili alla sopravvivenza delle popolazioni locali. Ma il dilemma è comunque evidente. Quale può essere il prezzo in termini di sviluppo economico che può essere pagato al risparmio dell’acqua ?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Produzione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...