Google investe alla grande nelle energie rinnovabili

Nel 2011 Google ha investito 915 milioni di dollari in progetti di energia pulita e rinnovabile. Si tratta di una mole di denaro particolarmente significativa anche per una azienda delle sue dimensioni. Nessuna delle altre corporations americane con molti soldi in cassa, come Apple o Microsoft o la stessa general Eletric, ha operato questo tipo di diversificazione. Le dimensioni dell’investimento di Google sono state tali da attirare le critiche di chi si preoccupa che la società possa perdere di vista il suo core business o di chi in generale si oppone all’energia rinnovabile. Ma quali sono le caratteristiche degli investimenti di Google e quali sono le sue motivazioni ? Innanzitutto gli speakers aziendali confermano che si tratta di una scelta con motivazioni esclusivamente economico-finanziarie; Google si muove verso le rinnovabili perchè intende guadagnarci. I suoi progetti inoltre sono fortemente diversificati e riguardano l’eolico (100 milioni in quello che diventerà il maggiore campo eolico del mondo), il solare termico (168 milioni), i tetti solari (280 milioni) e cosi via. L’azienda di informatica è convinta che il futuro sarà delle energie rinnovabili ma non ci sarà una tecnologia che prevarrà o dominerà su tutte le altre. Tutti gli investimenti di Google hanno però due elementi in comune. Il primo riguarda la generazione di un consistente flusso di reddito nel lungo periodo perchè la produzione di energia di quei progetti si collega ad accordi di fornitura di lungo periodo con imprese, amministrazioni o anche privati. Il secondo riguarda la possibilità di detrarre questi investimenti dal monte tasse da pagare. In effetti la detraibilità fiscale viene considerata negli Stati Uniti in questo momento come la modalità più efficace per sostenere la riconversione energetica del paese. In questo hanno sostituito i finanziamenti diretti alla produzione o il sostegno tariffario. Secondo alcuni studi svolti da centri di ricerca finanziari in questo modo gli investimenti nel settore delle energie pulite sono in grado di generare parametri di ritorno dell’investimento che soddisfano anche i requisiti più stringenti delle corporations. Tanto che in effetti molti si chiedono come mai non siano molte di più le aziende che si diversificano in questo settore. Mancanza di coraggio e di visione?

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Energia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...