Steve Jobs, Pasquale Pistorio, le smart grid e power point

Nella oramai celebre biografia di Steve Jobs scritta da Isaacson c’è un  passaggio che ha messo in crisi un aspetto non secondario della mia identità professionale.  E’ quando il geniale e turbolento imprenditore americano critica aspramente chi  fa uso di Power Point  per le presentazioni aziendali… Secondo Lui  chi vi ricorre, semplicemente,  non “conosce a sufficenza ciò di cui sta parlando”!! Ma come? Così anni di apprendistato ed applicazione, un database di slide utili per ogni scopo ed appuntamento perdono il loro valore in un attimo! Dopo un iniziale smarrimento ho umanamente risalito la china pensando che per fortuna di Steve Jobs ce ne sono ben pochi in giro per il mondo (forse soltanto uno) e che in fondo  diceva questo solo perché PowerPoint non lo aveva sviluppato lui!  Ma l’anatema del fondatore di Apple  si è ripresentato con tutta la sua forza  giovedì 22 marzo nel corso del convegno in casa Loccioni “Smart Grid: dove si incontrano le energie dell’uomo e dell’ambiente”. Quello che è più grave è che a riproporlo  è stato qualcuno che, nel modo di porsi e comunicare, è probabilmente quanto di più lontano  dal genio elitario di Cupertino. Si tratta di Pasquale Pistorio presidente onorario ST Microelettronics  e tanto altro ancora. Una di quelle persone che ci dimostrano cosa potrebbe essere il nostro Paese. Ebbene quando,  al termine di una mattinata di interventi molto interessanti  e rigorosamente powerpointati, tocca a lui che tranquillamente ammette di non aver portato alcuna slide, ho avuto chiara l’impressione che avrei rivissuto il mio incubo. Ci crederete o no infatti il suo intervento è stato di gran lunga il più comprensibile, efficace e coinvolgente e senza una sola immagine a supportarlo (non girate questo post agli altri oratori!). Cosa c’entra tutto questo con i nostri articoli sulla innovazione sostenibile ? Beh innanzitutto se ci pensate bene la logica è la stessa : per essere sostenibili ed efficaci bisogna puntare su ciò che conta veramente (la nostra competenza e l’utilità che generiamo a chi ci rivolgiamo) e risparmiare (non sprecare) tutto quello che è al massimo una bella confezione! Questo vale per la comunicazione, ma anche per molti prodotti e servizi.  E soprattutto c’è il fatto che Pistorio ci ha credibilmente raccontato che siamo di fronte a sfide portentose come la crescita della diseguaglianza, la sovrappopolazione, la distruzione delle risorse naturali ed i cambiamenti climatici, ma che abbiamo a disposizione la tecnologia e l’ingegno per vincerle, che alcuni risultati lo confermano, e che il nostro Paese, nonostante tutti i suoi problemi può essere un protagonista di questi cambiamenti epocali.  Credetemi, anche Steve Jobs avrebbe applaudito !

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...