Nike adotta la tintura a secco.No allo spreco d’acqua per i suoi capi.

Quella della tintura è sicuramente una delle fasi del processo di produzione dei tessuti meno sostenibile dal punto di vista ambientale. Si stima, infatti, che siano necessari circa 100-150 litri di acqua per ogni kg di materiali tessili da colorare. La Nike ha però dimostrato che con l’innovazione tecnologica è possibile ottenere risultati migliori con minori sprechi, e sta utilizzando, prima nel suo settore, nuovi macchinari per la tintura di tessuti a secco. Si tratta di una nuova tecnologia che si basa sull’utilizzo di anidride carbonica riciclata (si proprio la CO2). Un processo innovativo per il settore tessile, ma già sperimentato in altri ambiti come quelli della decaffeinizzazione del caffè e del l’estrazione di aromi e fragranze naturali. L’azienda che ha sviluppato tale applicazione nel settore dei tessuti e con cui Nike ha stretto un accordo di collaborazione si chiama DyeCoo Textile Systems B.V. ed ha sede nei Paesi Bassi. Il suo nome deriva dalla fusione dei termini  “tintura” (dye) con anidride carbonica  “CO2”. Il risparmio d’acqua non è certamente il solo vantaggio del nuovo sistema: esso infatti  assicura una riduzione nell’uso di energia in quanto non è più necessario riscaldare grandi quantità d’acqua, non richiede l’aggiunta di sostanze chimiche ausiliarie (evitando così il grande problema degli scarichi inquinanti)  ed è due volte più veloce delle tecniche tradizionali. Può anche migliorare la qualità del tessuto tinto, permette nuove possibilità di colorazione e rende più flessibile la fase di tintura dei tessuti in quanto, in questo modo, essa può essere realizzata pressoché ovunque. Ed ancora, la CO2 utilizzata nel processo di tintura di DyeCoo può venire recuperata e riutilizzata. Nike ha lavorato per lo sviluppo di tale tecnologia per otto anni e conta nell’anno in corso di presentare i primi capi outdoor colorati grazie ad essa. La speranza di tutti e che presto altre grandi aziende del settore seguano l’esempio di Nike per sfruttare le enormi potenzialità economiche ed ambientali del nuovo sistema.

Per leggere altri articoli su Nike, fai click qui

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Produzione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...