KPMG quantifica i costi dei cambiamenti ambientali

KPMG ha provato a quantificare i costi ambientali delle attività economiche. Il risultato non è molto incoraggiante; il trend prevede un raddoppio in solo 14 anni. Questo risultato viene mostrato nel recente rapporto di KPMG che ha come titolo emblematico “Aspettare e l’Inaspettato”. Il trend di crescita è stato desunto dalla quantificazione dei costi ambientali provocati da 11 settori economici dal 2002 al 2010 che sono passati da 566 miliardi di dollari a 846 miliardi. Messa in altro modo possiamo anche dire che le imprese di questi settori provocano 41 centesimi di costi ambientali  per ogni euro (o dollaro) di fatturato. Per il settore alimentare addirittura i costi ambientali provocati superano lo stesso fatturato mentre per altri 5 ( elettricità, mettali, miniere, trasporti marini e linee aeree) superano il 50% del valore prodotto. La stima ha preso in considerazione 10 megaforze in grado di determinare i costi ambientali e di avere un effetto significativo sulle attività delle imprese. Si va dai cambiamenti climatici, all’energia, alla scarsità di acqua e risorse naturali , al declino dell’ecosistema ai fenomeni di urbanizzazione, alla deforestazione. L’attività economica delle imprese nei prossimi anni sarà resa più difficoltosa proprio dalla scarsita degli input di risorse naturali , dalle norme e dal sistema di stimoli introdotti dalle amministrazioni pubbliche che cercheranno di contenere gli aspetti negativi dei cambiamenti ambientali.Il report di KPMG contiene anche degli spunti di ottimismo derivanti dalle opportunità che le imprese potranno cogliere per migliorare l’efficenza energetica e ridurre i rifiuti, per adeguare le infrastrutture, recuperare la produttività dell’ecosistema o soddisfare la nuova domanda di prodotti sostenibili.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...