I big della calzatura sportiva dicono no alla pelle, si alla sostenibilità dei materiali

La calzatura sportiva sta cambiando la sua essenza ed il principale driver di questo cambiamento è lo sviluppo della sostenibilità del prodotto. Tutto ciò si intuisce chiaramente dalle dichiarazioni e dalle recenti azioni di leader di mercato come Puma e Nike che mettono al bando la pelle e nello stesso tempo si impegnano nella ricerca di materie prime a basso impatto ambientale.

Recentemente Puma, colosso tedesco dell’abbigliamento sportivo, ha dichiarato al mondo il suo impegno nell’eliminazione della pelle come materia prima per la realizzazione delle scarpe sportive. La motivazione è essenzialmente il suo elevato impatto ambientale. Infatti a seguito di analisi portate avanti dalla stessa azienda per la realizzazione del primo conto economico ambientale è risultato che l’acquisto di materie prime provenienti dalle concerie è una delle attività aziendali che genera un maggior costo per l’ambiente. Ora l’azienda è impegnata nella ricerca e nello sviluppo in laboratorio di nuovi materiali che pur avendo tutte le caratteristiche necessarie per un uso sportivo ( leggerezza, flessibilità, traspirazione) non generino un’impronta ambientale così pesante.

Anche Nike è sulla stessa lunghezza d’onda e lo evidenzia la recente presentazione al mercato del modello Flyknit. La nuova scarpa è realizzata con una tomaia in fibra sintetica hi-tech, ottenuta in laboratorio riciclando le bottiglie di plasticae lavorata come a maglia (da qui il nome knit), con un unico filo, senza interruzioni e con differenti strati di densità. Ne risulta una calzatura ad elevate prestazioni perché  leggerissima, molto flessibile e aderente al piede, come una seconda pelle. L’ambiente ci guadagna in termini di minor spreco di risorse: la scarpa è prodotta in materiale riciclato e riciclabile e le varie parti sono completamente separabili.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ecodesign, Materie prime e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...