Sostenibilità ed Innovazione fra nuove tecnologie e nuove domande


Spunti interessanti negli articoli pubblicati questa settimana. Da una parte scopriamo che un nuovo sostegno alle esigenze di sostenibilità del nostro modello di sviluppo può venire dalla affermazione del processo che viene chiamato Industrial Internet; dall’altra invece abbiamo la conferma che le città possono rappresentare fin d’ora e nei prossimi decenni una fonte molto importante di “domanda aggregata” di beni e servizi innovativi  per  contenere e/o ridurre gli effetti dei cambiamenti climatici.

Per Industrial Internet si intende il modo di progettare e produrre oggetti che promette di apportare anche al mondo reale lo stesso fantastico effetto di aumento della produttività e della capacità innovativa che ha radicalmente cambiato il mondo digitale. L’applicazione al processo di ricerca, sviluppo e fabbricazione nel settore manifatturiero dei modelli operativi utilizzati per i software “open source” che prosperano su Internet permetterebbe infatti di ridurre considerevolmente i costi di sviluppo, di realizzare convenientemente produzioni su piccola e piccolissima scala e di facilitare la diffusione di soluzioni innovative. Queste ultime sarebbero il frutto della collaborazione  di tutti coloro che saranno in grado di intervenire su applicazioni aperte come fossero pacchetti software mentre invece sono macchinari di ogni tipo ed applicazione. Per i più interessati a questo fenomeno suggerisco il libro Makers di Chris Anderson.

Industrial Internet però promette di avere anche un effetto molto positivo sulla sostenibilità del processo che va dalla produzione al funzionamento e al riutilizzo degli stessi oggetti reali. La progettazione e la produzione su piccola scala permette di evitare costi e  consumo di risorse che rischiano di non venire utilizzate, mentre avvicina la produzione al mercato di consumo riducendo i costi e le emissioni dei trasporti internazionali. La possibilità di mettere in rete il funzionamento delle singole apparecchiature infine rende possibile  tenere  sotto controllo in tempo reale ogni aspetto del loro funzionamento e di realizzare quindi un efficace monitoraggio e contenimento dei costi di energia e delle immissioni inquinanti. Ma è probabile che anche la sostenibilità sociale se ne possa avvantaggiare perchè ritornerebbe ad essere conveniente la produzione su piccola scala in quesi paesi che in questi decenni hanno perso occupazione nel settore manifatturiero.

Al nuovo sistema produttivo che vive e si rinnova anche sulla rete si rivolgeranno nei prossimi decenni le città, in particolare quelle di grandi dimensioni, alla ricerca di soluzioni per rendere più sopportabili e meno negativi gli effetti dei cambiamenti climatici.

Un report del Carbon Disclosure Project ci presenta le scelte operative che le principali città europee stanno implementando per raggiungere questo obiettivo e risulta evidente che questo percorso può rappresentare uno stimolo importante di nuova domanda aggregata per le aziende del continente e non solo (ma speriamo che lo sia sopratutto per le aziende europee). Nel frattempo a titolo di esempio una notizia ci arriva da Vancouver dove l’amministrazione cittadina in collaborazione con produttori locali ha implementato un nuovo tipo di asfalto in grado di contenere significativamente costi e consumi di energia.

Un esempio concreto di come gli obiettivi di convenienza ambientale riescono a stimolare risultati virtuosi anche in presenza di domanda pubblica. A quando un esempio del genere anche nel nostro Paese ?

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Editoriali e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...