I giovani abbandonano l’automobile e scelgono la mobilità sostenibile

default-universityZip car, leader mondiale dei servizi di car sharing, ha recentemente reso noti i risultati di una ricerca internazionale  sulle esigenze di mobilità espresse dai Millenials (i giovani fra i 18 ed i 34 anni). Il possesso dell’auto è visto ormai come un costo eccessivo a fronte della possibilità di scegliere di volta in volta la modalità migliore di spostamento grazie alla diffusione di servizi on demand per la mobilità urbana in particolare.

La ricerca voluta da ZipCar e compiuta dalla KRC Reserch su di un campione di 1.045 adulti dotati di patente dimostra infatti che sono in corso cambiamenti di comportamenti ed attitudini che stanno modificando in maniera decisiva il panorama dei servizi di mobilità, dominati per decenni dall’uso dell’automobile di proprietà. I giovani vogliono evitare il possesso di una automobile e ridurre il tempo trascorso in auto a causa dei costi connessi (la cui rilevanza è aumentata con la crisi), per la tutela dell’ambiente ma anche per favorire le relazioni sociali. Per incontrare gli amici e’ più semplice e rapido usare skype o facebook che salire su un mezzo a quattro ruote!

I fattori che abilitano questo cambiamento di orientamento sono la diffusione dei servizi di consumo collaborativo (car sharing, car pooling, etc) e delle applicazioni on demand che permettono di scegliere di volta in volta la soluzione più efficente per muoversi.

Alcuni numeri : Il 55% dei giovani entro i 34 anni dichiara di aver fatto sforzi concreti per ridurre il tempo speso alla guida di un auto negli ultimi 12 mesi ed una stessa percentuale dichiara di guidare meno per proteggere l’ambiente. Quasi l’80% afferma che i costi di possedere e guidare un auto sono troppo alti nell’attuale situazione economica. Il 54% si dichiara quindi favorevole ad utilizzare servizi di car sharing. Disponibilità che cala in maniera consistente con l’età. I risparmi derivanti da un diverso utilizzo dell’automobile sarebbero impiegati proprio a vantaggio ad esempio investendo a favore della sicurezza economica (come ad esempio per integrare la pensione o le tutele sanitarie).

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Logistica e trasporti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...