Greenpeace cambia le regole del settore della carta

supportGli effetti delle accuse mosse da Greenpeace ad uno dei principali produttori mondiali di carta stanno determinando il cambiamento delle modalità di produzione e di fornitura in questo settore a vantaggio della salvaguardia delle foreste vergini equatoriali dell’Indonesia. Un esempio importante del ruolo che stanno svolgendo le organizzazioni ambientaliste.

L’azienda coinvolta è l’Asia Pulp and Paper Group (APP). Nei mesi scorsi era stata accusata da un report di Greenpeace di utilizzare pratiche di raccolta e  produzione che mettevano a serio rischio ciò che resta delle foreste vergini dell’Indonesia. In particolare i fusti di alcune specie esplicitamente protette, erano stati rintracciati all’interno di uno dei suoi stabilimenti di produzione.

A seguito dei risultati del suo lavoro di indagine Greenpeace aveva intimato all’azienda indonesiana di modificare i suoi comportamenti, e soprattutto si era rivolta ai suoi clienti chiedendo di cessare gli ordini ad APP, fintanto che  avesse mantenuto invariata la sua supply chain.

I primi a rispondere positivamente a questo invito sono state aziende come Danone e Xerox seguite da una lunga lista di altre corporation globali. La pressione dell’opinione pubblica e ancora più quella dei suoi clienti, che hanno minacciato concreti interessi economici, hanno quindi motivato APP a rivedere drasticamente le suo procedure. Alcune settimane  fa questaha dichiarato quindi di cessare ogni iniziativa di raccolta nelle foreste vergini indonesiane, avvicinando l’obiettivo, prima fissato per il 2015, di ricorrere soltanto a piantagioni gestite per la produzione di legname. Inoltre APP si è impegnata a realizzare le sue attività seguendo le indicazioni  di rigidi protocolli per la conservazione delle foreste evitando anche interventi nelle zone (torbiere) in cui la deforestazione determina anche pesanti effetti sulla emissione di gas serra.

Greenpeace ha dichiarato che se le promesse di APP verranno mantenute si potrà determinare un vero punto di svolta a favore della gestione sostenibile della filiera della carta e del legname. Nel frattempo il suo impegno non verrà meno visto che ha promesso di focalizzare ora la sua attenzione sulle pratiche del principale concorrente di APP.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Materie prime e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...