Bacardi brinda con la Responsabilità Sociale

two champagne flutes touching in a toastTradizionalmente la comunicazione di un brand internazionale di liquori si muove fra ambienti sofisticati e solleticazioni dell’ego. Eppure l’impegno di Bacardi dimostra che anche nei luoghi apparentemente meno consonanti può arrivare l’attenzione alla responsabilità sociale con risultati molto brillanti. Leggere per credere.

Negli ultimi 6 anni il brand Bacardi, il più grande produttore privato di liquori a livello mondiale, ha ottenuto una riduzione del 50% dell’intensità di acqua consumata nelle attività di produzione mentre il taglio è stato del 33% nel consumo dell’energia e nella emissione di gas serra. L’informazione ci arriva dall’ultimo report di CSR dell’azienda, dall’evocativa headline “our spirit is clear” che è stato pubblicato on line nel mese di marzo (http://www.bacardilimited.com/Home/CorporateResponsibility)

Il Report ci informa sugli ambiziosi obiettivi aziendali e sulle iniziative che sono state intraprese nel corso del 2012. Le azioni di responsabilità sociale di Bacardi si sviluppano in 5 aree chiave: Il mercato, l’ambiente la salute e la sicurezza, gli approvvigionamenti responsabili, le Persone, la Comunità e le azioni Filantropiche. La lista dei progetti realizzati nell’ultimo anno è particolarmente variegata. Trovano posto, fra gli altri, una campagna di ” drink responsability” che ha coinvolto decine di migliaia di consumatori e campioni dello sport, la decisa riduzione del carbon footprint delle attività produttive che ha fruttato il riconoscimento di Carbon Trust UK per la riduzione del 12% negli ultimi tre anni, la  crescita del numero di fornitori che hanno deciso di seguire nel corso del 2012 le gli standard aziendali di fornitura responsabile (+25%), l’inconsueta campagna a favore della protezione dei pipistrelli (presente nel logo aziendale) e del loro ambiente naturale ed infine il perseguimento degli interventi a favore delle comunità locali dove le unità produttive aziendali sono presenti.

Potremmo quindi concludere che se bere con moderazione è un dovere, appoggiare un brand responsabile diventa una piacevole opportunità.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CSR e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...