Ancora poca chiarezza sulle emissioni di gas serra delle multinazionali

et1Il livello di diffusione dei dati sulle emissioni di gas serra delle 800 più grandi aziende del mondo è ancora molto limitato. E’ quanto afferma una ricerca dell’Environment Investment Organization (EIO). Ma, leggete fino in fondo, per noi italiani c’è una bella sorpresa.Il report denominato “Environmental Tracking: Global 800 Carbon Rankings” dichiara che solo il 37% delle aziende facenti parte del panel diffondono correttamente e con chiarezza dati sulle proprie emissioni di gas serra. La stesso documento rivela inoltre che solo il 21% delle aziende fornisce all’esterno dati sulle emissioni che siano stati verificati da terze parti.

La ricerca mette in evidenza che solo la BASF, tra le 800 aziende che rientrano nel campione della ricerca, riporta dati sulle emissioni derivanti  dalla sua intera catena del valore. A questo proposito ricordiamo che, secondo la definizione fornita dal World Business Council for Sustainable Development (WBCSD) le emissioni di gas serra possono essere classificate secondo il concetto di ”Scope”, che distingue tra emissioni dirette e indirette e la loro origine.
Scope 1: sono le emissioni dirette che derivano da fonti possedute o controllate direttamente dall’azienda; Scope 2: sono le emissioni indirette derivanti dalla generazione dell’elettricità comprata e consumata dall’azienda; Scope 3: sono le altre emissioni indirette di gas serra che derivano da fonti non controllate né possedute dall’azienda stessa, come ad esempio quelle che provengono dalla supply chain.

Non possiamo non sottolineare con una punta di orgoglio che le aziende di Italia e Spagna sono quelle che hanno ottenuto il punteggio più alto in termini di “disclosure”, con il 62% di società che diffondono all’esterno report completi ed il 54% che fanno verificare i propri dati da terze parti. In generale sono proprio le aziende europee che si pongono in cima a questa classifica mondiale grazie ad un 35%  di aziende che realizzano report sulle emissioni chiari completi e verificati esternamente.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Misurazione impatti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...