Dormi, viaggia e parcheggia: le nuove frontiere del consumo collaborativo

consumo_collaborativoIl parcheggio è mio e lo gestisco io; potrebbe essere lo slogan per promuovere il nuovo servizio di consumo collaborativo che si sta rapidamente diffondendo nelle città americane. Una soluzione efficiente al problema della mobilità, ma soprattutto una nuova scala di valori. Dove l’esperienza prevale sulla proprietà.

In realtà il messaggio pubblicitario lo hanno già scelto ed è molto meno aggressivo che quello da noi proposto. Parking Panda è il nuovo servizio che permette alla comunità degli associati di essere informato in tempo reale se nella zona in cui si stanno muovendo con la propria automobile (meglio, con l’automobile che stanno guidando, non è detto sia la loro) è disponibile un parcheggio. Qualunque esso sia, pubblico o privato, di chi lo fa per mestiere o di chi mette a disposizione il proprio posto auto (proprio quello che noi italiani non daremmo via per tutto l’oro del mondo!) non utilizzato in quel preciso momento e per qualche ora o giorno a venire. Ovviamente l’affitto può avvenire in anticipo ed il pagamento può essere fatto on line. Ci guadagna chi affitta e chi prende in affitto risparmiando tempo e denaro.

Parking Panda si sta diffondendo nelle principali città americane da San Francisco a Baltimora da New York a Chicago a Los Angeles. Il motivo del suo successo sta innanzitutto in considerazioni molto razionali come il  risparmio di tempo. Un dato recente proveniente da New York ci informa che il 40% della congestione del traffico nella città dipende dalle auto che stanno cercando un parcheggio (ne sappiamo qualcosa anche noi ?). Poi anche nell’efficienza nell’uso delle risorse. Anche nelle zone più congestionate esistono  molti parcheggi non utilizzati semplicemente perché non sono conosciuti dagli utenti che con queste piattaforme informative ora non si fanno sfuggire più una opportunità.  Infatti i principali utilizzatori di Parking Panda non sono i giovani smanettoni di internet ma capi famiglia (sia maschi che femmine) di 35-45 anni che sono attirati dall’idea del vantaggio economico e della comodità di evitare le lunghe ricerche del parcheggio libero.

Ma c’è anche un cambiamento culturale, economico e sociale più considerevole. Le persone, anche in seguito alla crisi economica, stanno imparando ad utilizzare al meglio i propri soldi affidandosi alla rete della comunità on line per accedere a beni o servizi altrimenti meno raggiungibili.

La diffusione del consumo collaborativo non riguarda solo i parcheggi, ma l’affitto dell’auto come nel caso di www.getaround.com  oppure quello di un appartamento o di una stanza privata che viene preferito alle camere di albergo. Per i costi inferiori certo, ma anche per il feeling con la vita reale della città visitata. Una case history di particolare successo è quella di www.airbnb.com. Gli imprenditori che stanno dando vita a questi nuovi modelli di business confermano  che l’ elemento essenziale per il successo della loro attività è la formazione della community on line che permette la diffusione della passa parola.

Un’ultima considerazione. Abbiamo parlato di comodità e di convenienza, di efficienza e di comunità. Direttamente niente a che fare con la sostenibilità ambientale. Eppure anche questa viene favorita dal consumo collaborativo. Meglio così.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Smart City e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Dormi, viaggia e parcheggia: le nuove frontiere del consumo collaborativo

  1. Marco Lotito aka Abuelo Kuruk ha detto:

    L’ha ribloggato su vado in messico? e ha commentato:
    In una parola.. abita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...