Crescono gli investimenti aziendali sui prodotti “green”

green_ads_1Gli investimenti aziendali finalizzati allo sviluppo di prodotti sempre più sostenibili  sono destinati a crescere tanto più velocemente quanto più si diffonderanno le notizie dei benefici che da tale strategia hanno ricevuto le aziende pioniere in questo campo, come H&M, Nokia e Puma.

E’ quanto afferma una ricerca realizzata dalla società di consulenza indipendente, Verdantix che ha coinvolto attraverso delle interviste 250 responsabili della sostenibilità di aziende di vario tipo e con sedi in tredici diverse nazioni. Il report, denominato “Product Sustainability: The Dos, Don’ts and Business Benefits”, ci informa che il 69% degli intervistati considera “importante” o in alcuni casi “molto importante” innovare i prodotti per renderli maggiormente sostenibili ed iniziare questo processo nel giro di un anno. Per il 13% del campione, gli investimenti aziendali volti a rendere i propri prodotti più green aumenteranno in media del 32% sempre nel corso dei prossimi dodici mesi.

I dati provenienti dalle imprese facenti parte del panel che hanno già intrapreso la strada dell’innovazione sostenibile, tra cui anche Adidas, Danone, H&M, Nokia e Puma, ci mostrano come l’80% di tale gruppo abbia ottenuto grazie ad essa una sensibile riduzione dei costi relativi alla logistica ed all’acquisto dei materiali; il 67% sia stata in grado di fronteggiare meglio i rischi legati alla scarsa disponibilità di alcune risorse naturali, ma solo il 7% abbia potuto ottenere un “premium price” dalla vendita dei propri prodotti sostenibili.

Ricordiamo infine che i benefici derivanti alle aziende dall’innovazione sostenibile di prodotto possono essere differenti a seconda del settore in cui esse operano. Le aziende del largo consumo possono beneficiare di un aumento della fiducia dei consumatori nel loro marchio ed in una maggiore differenziazione del prodotto agli occhi dei clienti. Le aziende del settore dell’elettronica di consumo riescono attraverso lo sviluppo della sostenibilità del prodotto ad innovare continuamente e ad anticipare l’impatto di nuove leggi e regolamenti che disciplinano l’uso di alcuni materiali. Infine, tutte le aziende del settore B2B investono in sostenibilità principalmente per rispondere rapidamente e con successo alle strette regole del “green procurement” o del “green public procurement” ed acquisire così lo status di fornitore principale ed affidabile.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Strategia e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...