Soluzioni innovative per il finanziamento di opere sociali

finanza1La soluzione, o quantomeno l’attenuazione dei problemi sociali, può trovare nuove strade grazie alla diffusione delle piattaforme digitali. In particolare sono frequenti gli esempi di  tecnologie e approcci innovativi per la raccolta dei finanziamenti. Una storia interessante ci viene ancora dagli Stati Uniti.

Ching è il nome di una innovativa piattaforma digitale con sede in Florida, per ora in versione beta, che si propone di favorire la raccolta dei finanziamenti destinati alle organizzazioni no profit che operano nell’assistenza pubblica. Il funzionamento di Ching permetterà a tutti i sostenitori delle organizzazioni no profit che accederanno ai suoi servizi, di trasferire ai loro progetti di carità e sostegno sociale preferiti  una piccola quota di finanziamento ogni qualvolta eseguiranno un acquisto on line presso le grandi reti distributive come Amazon o Nordstrom.

Anche queste reti sono partner visto che saranno poi materialmente loro stesse a retrocedere alla organizzazione no profit selezionata le somme raccolte con questa innovativa soluzione. Senza che ci sia altra formalità se non l’input digitale dei sostenitori al momento dell’acquisto.

La soluzione adottata da Ching promette di rispondere con successo alle esigenze delle organizzazioni no-profit; l’iniziativa è stata implementata da figure che hanno avuto lunghe esperienze nel fund raising per scopi umanitari e solidaristici e sono quindi a conoscenza di tutte le implicazioni operative. Inoltre Ching ha anche il suo versante social e quindi permetterà alle organizzazioni beneficiate di mantenere un costante contatto e comunicazione con i suoi sostenitori, aumentandone di conseguenza il potenziale di contribuzione. Il funzionamento della piattaforma è già stata testato in collaborazione con una charity “Food for Thought Outreach” che si propone di fornire pasti caldi agli studenti più poveri.

D’altronde l’esempio di Ching non è isolato. Le nuove tecnologie digitali promettono infatti di rappresentare una importante opportunità per il sostegno delle iniziative di innovazione sociale. Ad esempio alcune settimane fa l’organizzazione per il commercio solidale Fair Trade USA ha annunciato l’avvio di una partnership con Kiva,  piattaforma digitale e no-profit per il microprestito, al fine di aiutare i piccoli produttori di caffè ad accedere ai finanziamenti per migliorare la qualità del raccolta ed investire nel futuro della loro famiglia e della loro comunità. Inoltre alcune brillanti soluzioni di prodotti e servizi che aiutano a risolvere problemi sociali (ricordate il cerotto contro la malaria) hanno trovato finanziamenti per i loro progetti grazie alle piattaforme di crowdfoundig.

Insomma è vero che stiamo assistendo ad un continua divaricazione fra le crescenti esigenze di risorse per la soluzione  dei problemi sociali ed umanitari e la calante disponibilità dei fondi pubblici per affrontarli , ma è anche vero che guardandoci attorno possiamo trovare a tutto questo una , magari parziale, soluzione.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratuita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in CSR, Innovazione Sociale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...