Consumare meno non è più un tabù

imagesUna nuova ricerca di mercato ci informa che una buona maggioranza di consumatori a livello globale è disponibile a consumare meno per garantire un ambiente migliore alle future generazioni . Ma la considerazione forse più significativa è la maggiore responsabilità ambientale e sociale dimostrata dai consumatori dei paesi in via di sviluppo rispetto a quelli delle nazioni più ricche . E la differenza non è poca.

Da pochi settimane è disponibile in rete, anche se le interviste sul campo sono state  realizzata circa un anno fa, il report dettagliato di The Regeneration Consumer Study. La ricerca di mercato è stata realizzata in collaborazione da GlobeScan, SustainAbility e BBMG con l’aiuto di alcuni importanti sponsor aziendali come BMW e Starbuck. Lo studio ha coinvolto più di 6000 consumatori in 6 paesi Usa , Uk , Germania (che saranno quelli che definiremo avanzati) e Cina , India e brasile (in via di sviluppo) .

La differenza non è secondaria visto che i dati confermano (non è la prima volta ma la differenza questa volta è significativa ) la maggiore responsabilità ambientale e sociale dei consumatori nei paesi in via di sviluppo. Ma andiamo con ordine .  Innazitutt0 possiamo affermare che mediamente a livello globale i consumatori hanno acquisito una sensibilità alla sostenibilità che può e deve rappresentare un riferimento importante per le imprese ed i governi . Il 66% degli intervistati afferma di essere disponibile a consumare meno per migliorare l’ambiente (ricordate la campagna di Patagonia ?) . Il 65% inoltre sente questa consapevolezza come una precisa responsabilità personale.

Ma le differenze fra i paesi sono significative . O meglio lo sono quelle fra paesi avanzati ed in via di sviluppo. Infatti è sempre doppia la % di consumatori proveniente da Cina, Brasile e India che sono disponibili ad acquistare un prodotto a causa dei suoi benefit ambientali , a pagare di più per un bene o servizio green o ad incoraggiare parenti e conoscenti per compiere un acquisto responsabile Non cosi ampia ma comunque significativa è anche la differenza sulla scelta del minor consumo in cambio di vantaggi futuri (76% contro 57% ) e la responsabilità personale (82% contro 49).
Insomma i nuovi mercati appaiono decisamente più green.

Lo studio ci informa anche sulle principali barriere che si frappongono ancora fra le intenzioni e le scelte effettive dei consumatori quando si tratta di sostenibilità. Il fattore principale è la minore performance dei prodotti green 75% (reale o percepita ma la qualità non si cambia con la sostenibilità vera o presunta) , i prezzi più alti (70%) , lo scetticismo verso le campagne di comunicazioni 64%, e la mancanza di conoscenza per valutare ciò che è veramente sostenibile 63% . Tutti elementi su cui le aziende possono lavorare e molto !

la ricerca mette in fila anche le principali preoccupazioni ambientali e sociali dei consumatori intervistati . Nelle prime posizioni spicca in realtà una assenza ; mi riferisco alla preoccupazione per i cambiamenti climatici che insegue  nelle posizioni di retroguardia. Il risultato sarebbe stato lo stesso se l’intervista si svolgesse ora, dopo il mega ciclone delle Filippine o i tornadi degli States ? Questo in ogni caso è un dato su cui riflettere. Comunque ai primi 5 posti troviamo in ordine : la disponibilità di acqua pura da bere; la salute, i bassi salari e le condizioni di lavoro , la mancanza di lavoro , e la riduzioni di rifiuti. E’ probabile che la crisi economica da cui si sta uscendo stia ancora pesando nelle coscienze degli intervistati . Ma è evidente che le preoccupazioni individuali hanno sempre un peso rilevante .

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratuita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Marketing e vendite e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...