L’Oreal sceglie il bello e sostenibile

cosmeticablogL’Oréal  ha annunciato l’impegno di ridurre entro il 2020 il suo impatto sull’ambiente, non rinunciando però agli obiettivi di sviluppo del suo business globale che consistono nel conquistare un miliardo di nuovi consumatori nel mondo. Scopriamo quali sono i punti focali della strategia “green” del colosso francese del settore beauty.

I pilastri su cui si fonda il programma strategico dell’Oreal denominato “Sharing Beauty With All” sono quattro e possono essere sintetizzati grazie a quattro parole chiave: innovare, produrre, vivere in maniera sostenibile e sviluppare la sostenibilità.

Innovare per L’Oreal vuol dire  far sì che il 100% dei prodotti possa portare un beneficio sociale o ambientale. In che modo? Riducendo l’impronta ecologica degli ingredienti usati per i prodotti, utilizzando materie prime rinnovabili o derivanti dalla chimica verde  e progettando confezioni ed imballaggi eco friendly. Attualmente le materie prime utilizzate dall’azienda francese sono per il 40% vegetali e dal 2011 la biodegradabilità di shampoo e gel doccia è rispettivamente dell’88 e dell’85%.

Per quanto riguarda il secondo pilastro, quello della produzione sostenibile, l’azienda si pone l’obiettivo di ridurre l’impronta ecologica dei suoi processi del 60% entro il 2020 (prendendo come anno di riferimento il 2005).  L’Oreal  a fine 2012 ha già ridotto del 39% il consumo di CO2 ed  aspira a raggiungere una diminuzione del 50% entro il 2015. Secondo la strategia “Sharing beauty with all” verranno  ridotti del 60% anche l’utilizzo d’acqua e la produzione di rifiuti.

Il terzo elemento chiave si sintetizza in “vivere la sostenibilità”. L’Oreal si impegna a far sì che tutti i consumatori siano in grado di fare scelte di consumo sostenibili sulla base di informazioni e dati certi sui prodotti che l’azienda stessa renderà disponibili in maniera chiara e  trasparente. Un “sustainability panel” aiuterà poi la multinazionale a comprendere le esigenze e le difficoltà che i  consumatori incontrano nell’adottare stili di vita sostenibili in modo da rispondere efficacemente alle loro necessità.

Alla base  del quarto pilastro della strategia di L’Oreal, lo sviluppo sostenibile, ci sono i lavoratori, i fornitori e la comunità: entro il 2020 tutti i dipendenti dell’azienda  avranno accesso all’assistenza sanitaria, alla protezione sociale e alla formazione, mentre i  fornitori strategici saranno valutati e selezionati sulla base di criteri “green”; quelli prescelti saranno inseriti nel programma aziendale di sostenibilità. Infine L’Oreal si impegna a mettere in atto delle politiche di inclusione e professionalizzazione nei confronti di 100,000 persone appartenenti a comunità svantaggiate.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratuita.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Strategia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...