La finanza scommette sull’Innovazione Sociale. Un fondo per il carpooling

carblogBlablacar, la community francese che mette in collegamento chi desidera spostarsi in auto e chi offre un passaggio, ha annunciato di aver ricevuto investimenti per 100 milioni di dollari da parte del fondo Index Ventures. L’innovazione sociale diventa opportunità di business concreta. Da seguire con attenzione

Grazie a l’investimento di Index Ventures, in collaborazione con altri investitori come Accel Partners, Isai and Lead Edge Capital, aumentano le prospettive di espansione per l’azienda, nata per mettere in contatto passeggeri e conducenti che vogliano dividere le spese di viaggio e già diventata leader nel servizio di ride sharing in Europa.

Fondata nel 2004 in Francia, ora Blablacar opera in 12 paesi europei e può contare su una community di 8 milioni di membri, di cui almeno un milione si serve della piattaforma ogni mese per offrire o ottenere passaggi in automobile. Lo scorso anno Blablacar ha registrato un +247% nell’offerta dei passaggi rispetto all’anno precedente, con picchi di oltre 250.000 posti auto offerti nel periodo natalizio.

Il suo rapido successo si fonda essenzialmente su due fattori: il crescente prezzo dei carburanti che ha fatto lievitare il costo degli spostamenti in auto e la sempre più ampia diffusione nell’utilizzo di internet in particolar modo su dispositivi mobili. Il funzionamento di Blablacar è molto semplice ed immediato:  il costo del tragitto viene suggerito dalla piattaforma in base ai costi di carburante della vettura, ai pedaggi e alle altre spese che sono a carico di un conducente; tutto si fonda anche su un meccanismo di feedback che permette di valutare l’affidabilità dei conducenti.

I finanziamenti ricevuti  saranno utilizzati da Blablacar per migliorare il servizio nei paesi dove già opera e per espandersi in Turchia, Brasile e India ed Europa dell’Est.

La crescita di Blablacar e la sua capacità di attrarre capitali di investimento non è che un altro chiaro segnale della crescita esponenziale della “sharing economy”, il modello economico basato sulla condivisione di cui abbiamo più volte parlato e di cui continueremo a parlare in questo blog.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Innovazione Sociale, Logistica e trasporti e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...