L’energia solare può diventare ubiqua e portabile

fotblogSiamo abituati a pensare l’impiego dell’energia solare tramite i pannelli fotovoltaici come una soluzione certamente sostenibile ma dall’impatto estetico e paesaggistico particolarmente discutibile. La ricerca tecnologica in questi mesi sta dimostrando che le cellule fotovoltaiche potranno integrarsi molto di più nel nostro ambiente e nel nostro stile di vita. Vediamo alcuni esempiUna notizia di grande interesse ci arriva dalla Michigan State University dove alcuni ricercatori hanno comunicato che sono stati in grado di realizzare un “pannello fotovoltaico traslucido ” in grado di lasciar passare la luce visibile e di catturare invece le lunghezze d’onda invisibili come l’ultravioletto o le infrarosse. la soluzione prevede un concentratore solare composto di cellule organiche in grado di bloccare e trasferire ai bordi del pannello le onde di luce visibile che viene trasformata in energia elettriche da strisce fotovoltaiche.

Nel caso ancora non fosse chiaro significa quindi che con questa soluzione sarà possibile realizzare finestre o pareti trasparenti (pensate ai grattacieli) in grado di trasformare le nostre città in foreste fotovoltaiche che consumano, ma producono anche energia; senza che questa funzione sia limitata soltanto ai tetti.

Inoltre la funzione di questi “vetri” sarà non solo quella di produrre energia ma anche di ridurne il consumo. Infatti la cattura delle onde infrarosse permette  di ridurre la quantità calore che si introduce all’interno degli immobili e quindi di ridurne le esigenze di raffrescamento . Si tratta  di una funzionalità che già oggi viene realizzata da appositi film posti sulle facciate vetrate che però non hanno ancora la capacità di produrre energia termica, ma solo di respingerla.

Attualmente il fotovoltaico trasparente  è in grado di trasformare solo l’1% dell’energia solare disponibile. Percentuale molto inferiore al 20% che ha quello tradizionale . Ma la quantità di superfice disponibile ad essere utilizzata nelle città sarebbe certamente molto superiore a questo rapporto . Inoltre la messa punto del sistema come sempre potrebbe migliorare di molto questa performance. L’inizio della disponibilità commerciale  è prevista fra 5 anni.

La disponibilità di energia solare per i nostri consumi di elettricità potrebbe diventare ancora più semplice e “personale”. Ce lo fanno immaginare altre due sistemi che hanno superato la fase di ideazione. Il primo riguarda un  generatore portabile di energia elettrica che, collocato su facciate esposte ai raggi solari sono in grado di produrre energia elettrica per 10 ore di utilizzo dopo 8 ore di esposizione. Nel secondo caso si tratta di un pannello solare flessibile collegato con una batteria che può essere integrato in prodotti di uso quotidiano, come un borsa ad esempio, che può  produrre energia in grado di ricaricare ad esempio uno smartphone 3,5 volte.

Nel frattempo, prima di avere la possibilità di utilizzare questi sistemi, cerchiamo di consumare energia in maniera consapevole.

Se l’articolo è stato di tuo interesse, visita il nostro sito: www.greenactions.it ed iscriviti alla newsletter gratutita

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ricerca e Sviluppo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...